Vorrei ascoltare il rumore del mare, il desiderio di Samuele

Così Make-A-Wish Italia ha fatto avverare con il nostro aiuto il desiderio di Samuele. Un momento di grande emozione… Siamo orgogliosi di aver potuto regalare un pezzettino di felicità a Samuele. Grazie a chi ci supporta tutti i giorni e ci dà la possibilità di farlo.

Ecco la sua storia.

Samuele è un ragazzo di 15 anni, dall’animo gentile con uno splendido sorriso. Tra le varie difficoltà che deve affrontare quotidianamente vi è quella di comunicare.

Per la sua famiglia c’è voluto tempo per capire cosa davvero potesse renderlo felice. È stata una scoperta che si è palesata negli anni. Samuele desiderava tanto ascoltare il rumore del mare. L’acqua… ascoltare il rumore delle onde, l’acqua come elemento vitale nel quale lui in un attimo non è più portatore di handicap ma si muove assaporando una libertà che gli crea un vero e proprio momento di benessere fisico ed emotivo.

Da qui la creazione di una magia come solo Make-A-Wish sa fare: una settimana in un resort di fronte al mare, in Sardegna, adatto a tutte le esigenze di Samuele e con tutta la sua famiglia. Ci hanno raccontato che l’accoglienza è stata calorosa e gioiosa e che Samuele si è divertito moltissimo. Una volta ha persino fatto da aiuto bagnino!

Vedere la felicità stampata negli occhi di chi ami e che combatte ogni giorno con difficoltà non da poco ti aiuta a vivere, anche se solo per pochi istanti, un incantesimo davvero speciale capace di proiettarti in una realtà parallela, dove tutto scorre più limpido, come l’acqua del mare.

Questo desiderio è stato realizzato grazie a Make-A-Wish Italia con il supporto della Fondazione Alberto Castelli.

Abbiamo adottato 6 desideri, per fare felici 6 bambini insieme a Make-A-Wish

Cosa c’è di più bello della sorpresa e della gioia negli occhi di un bambino? La stessa espressione di gioia e di sorpresa, negli occhi di un bambino malato. Così Make-A-Wish fa la differenza per tanti bambini che affrontano con coraggio malattie gravi tutti i giorni. Un desiderio realizzato innesca in loro un’emozione e un entusiasmo capaci di dargli ancora più forza di combattere la malattia. Un’energia positiva che avvolge anche la loro famiglia.
E così, la Fondazione Alberto Castelli ha scelto di donare a 6 bambini l’avverarsi di 6 desideri, di 6 sogni che diventano realtà. Sosteniamo Make-A-Wish e insieme a loro iniziamo il nostro viaggio al fianco dei piccoli malati. Un percorso che inizia ora e che continuerà in futuro, insieme anche a chi deciderà di sostenerci.
Ogni giorno ci impegneremo a migliorare la vita di bambini che ne hanno bisogno, questa è parte della nostra missione.
Alberto Castelli è stato lo zio di tanti bambini, aveva un’innata capacità di farli sorridere, di stupirli e sorprenderli, perché aveva in lui quella spontaneità e onestà d’animo che solo i bambini sanno avere e pochi adulti coltivano nella loro vita. Anche questo lo dobbiamo a lui”.
Carlo Castelli, Presidente della Fondazione Alberto Castelli

Desiderio n. 1 – Marika e il suo nuovo computer
Un sogno si è realizzato, quello di Marika una piccola timida e dolce, che soffre di una malformazione neurologica molta rara e che ha subito 4 interventi nel corso di un anno. Un computer è arrivato ad alleviarle le giornate, che per lei sono un po’ più difficili che per gli altri: un computer che la aiuterà con la scuola, che le permetterà di accorciare le distanze dai suoi amici e dai suoi affetti. Le è stato consegnato in un modo tutto speciale, con un Wish Day dedicato a lei in un salone di bellezza dove si è potuta cimentare nel lavoro che vuole fare da grande, e così ha scoperto l’arte del trucco e del parrucco! Un altro modo per guardare al futuro.
Grazie a tutto il team di Make-A-Wish!

A fior di pelle.

La giornata della prevenzione del MELANOMA 10.04.2021

Segui la diretta Facebook, sabato 10 Aprile dalle 11:00 alle 12:00

https://www.facebook.com/FondazioneAlbertoCastelli

Intervengono:

Paola Queirolo, Direttore di Struttura Complessa Divisione di Oncologia Medica del Melanoma, Sarcoma e Tumori Rari IEO – Istituto Europeo di Oncologia – con

“La prevenzione primaria e secondaria del Melanoma”

Monica Forchetta, Presidente APaIM – Associazione Pazienti Italia Melanoma – con
“Ciò che segna, insegna”

«A fior di pelle» è la giornata di prevenzione del Melanoma organizzata dalla Fondazione Alberto Castelli in collaborazione con IEO – Istituto Europeo di Oncologia e APaIM – Associazione Pazienti Italia Melanoma.

È trascorso esattamente un anno da quando Alberto ci ha lasciato proprio a causa di un melanoma, per questo la giornata del 10 Aprile rappresenta per la Fondazione un momento simbolico importante per dare il via alle proprie iniziative, in particolare legate alla prevenzione dei tumori.

Prevenire significa controllarsi con regolarità, essere attenti rigorosamente alla propria salute. Quando controllarsi? Come? Cosa è davvero importante fare? Cosa è importante sapere?

Vogliamo daredelle risposte a chi ha tante domande sulla prevenzione con l’aiuto di chi ha le competenze migliori in questo campo, la dottoressa Paola Queirolo, Direttore di Struttura Complessa Divisione di Oncologia Medica del Melanoma, Sarcoma e Tumori Rari IEO – Istituto Europeo di Oncologia e la dottoressa Monica Forchetta, Presidente APaIm – Associazione Pazienti Italia Melanoma. Avremo modo di affrontare l’argomento da diversi punti di vista, sabato 10 Aprile, in un’ora di diretta Facebook, a partire dalle ore 11:00 dove verrà dato spazio alle domande del pubblico per dubbi e approfondimenti. Vi aspettiamo numerosi!

Curarsi prima di doversi curare è fondamentale. Prendersi cura di sé stessi, controllarsi secondo i tempi che vengono indicati dagli specialisti, proteggere la propria pelle dall’esposizione solare, ascoltarsi e conoscersi. La prevenzione è importante, ci salva la vita.

Avremmo voluto scendere nelle piazze e rendere la giornata della prevenzione più partecipativa, con medici disponibili a fare il controllo di prevenzione gratuito per tutti. Avremmo voluto tenere un breve seminario dal vivo e, insieme ai tanti volontari, vivere con voi una giornata della prevenzione del melanoma, facendo anche una piccola raccolta fondi.

Speriamo di poterlo fare presto, intanto per chi lo desideri è possibile aiutare a Fondazione Alberto Castelli con una piccola donazione:

Credit Agricole Italia S.p.A.
IBAN: IT93U0623001495000031037066

La Fondazione Alberto Castelli è al servizio delle persone. La nostra missione è aiutare gli altri, i più deboli e i più svantaggiati, soprattutto bambini con disagi e oncologici.

Lettera del Presidente

In data 20 maggio 2020, dopo circa un mese dal momento in cui mio figlio Alberto aveva lasciato la Sua vita terrena, avevo scritto una lettera ai Suoi Amici di sempre, che integralmente riporto:

Carissimi tutti,
unitamente a Mirella, Emanuela e Federica voglio ringraziare Voi tutti per la partecipazione al dolore, che ci ha tutti accomunati, per “l’assopimento” di Alberto dalla Sua vita qui con noi.
Il calore VERO che ho sentito vicino ad Alberto ed a tutta la nostra famiglia è stato molto importante per farci accettare il Suo “assopimento” sicuramente con grande tristezza e dolore, ma anche con altrettanta serenità; questa serenità è dovuta alla (mia soprattutto) presa di coscienza di quanto Alberto, nel corso della Sua vita terrena, abbia “dato” con il cuore per poi ricevere, nell’ultima parte del Suo percorso terreno, altrettante manifestazioni di affetto da parte di tanti Amici.

Io ho “conosciuto” ed apprezzato la vera “essenza” di mio figlio, tramite e grazie a Voi tutti, più nella parte finale della Sua vita che non nel corso della Sua vita stessa e di questo me ne dovrei scusare (e me ne scuso) con Lui se, da qualche parte all’universo, avrà modo di ascoltarmi.

Grazie dunque a tutti voi.

Lo scopo, peraltro, di questa mia era (ed è) in realtà anche un altro: la Fondazione che vogliamo fare a nome di Alberto; come Voi tutti infatti saprete la nostra famiglia ha deciso di costituire una Fondazione a scopo benefico, solidaristico e (genericamente) di utilità sociale che porti avanti nel tempo il Suo nome e possa essere di aiuto a chiunque ne possa avere bisogno, con particolare (anche se non unico) riferimento ai bambini.

Assieme a quelli tra Voi che gli erano (e gli sono stati) più vicini ne abbiamo tracciato alcune linee guida e definito alcune cariche sociali anche formalmente necessarie e non appena la Fondazione (che è cosa di una certa complessità) sarà costituita (spero entro la fine del corrente mese) Vi farò pervenire copia dell’Atto costitutivo dello Statuto per decidere assieme a Voi quello che la Fondazione vorrà e potrà fare.

Io sono certo che questo nostro “progetto” potrà avere fortuna e che lo “strumento” che ci apprestiamo a costituire potrà fungere da stimolo per ognuno di noi per apportare nuove idee e proposte essenziali per gli scopi (ambiziosi) che la Fondazione si prefigge.

Se così sarà saremo riusciti nel duplice intento di dare comunque un (piccolo o grande) sollievo a chi è meno fortunato di noi e di onorare nel tempo il nome del vero promotore dell’iniziativa: Alberto.

Vi contatterò non appena formalizzata la costituzione della Fondazione, grato di qualunque Vostro suggerimento od osservazione.

GRAZIE, con grandissimo affetto.

Carlo Castelli

L’idea della Fondazione, nata e cresciuta con il prezioso aiuto ed il suggerimento di tanti Amici, è diventata realtà e sono lieto di informarVi che, ad appena pochi mesi dal momento in cui Alberto ci ha lasciato, la stessa è ora in grado di operare e lo scrivente in condizione quindi di poter contattare tutti i potenziali Amici per dotare la Fondazione dei mezzi necessari – oltre a quelli già messi a disposizione dalla famiglia – per iniziare la propria vita.

Il grande numero di Amici sui quali credo di poter contare consentirà di supportare in modo significativo la Fondazione anche nella sua fase iniziale, potendo altresì coltivare l’ambizione di progetti di maggior respiro nel futuro.

La Fondazione nasce oggi sulla base della fiducia personale verso i soci promotori e la mia persona ma sono consapevole che, per poter ipotizzare nel futuro iniziative di solidarietà maggiormente significative, essa dovrà dimostrare, con i bilanci – che saranno certificati da una società di revisione – ed i progetti realizzati, di meritare la fiducia accordata.

Un grande GRAZIE a tutti coloro che hanno contribuito, anche con azioni di incoraggiamento, alla nascita della Fondazione; per quanto mi concerne dedicherò il mio tempo e le mie forze alla realizzazione di questo progetto.

Carlo Castelli

Un anno della Fondazione.
18 giugno 2020 – 18 giugno 2021

È passato un anno dalla nascita della “Fondazione Alberto Castelli, uno zio per amico”. A poco più di due mesi dalla scomparsa di Alberto, che ci è stato portato via in pochissimo tempo da un melanoma, il 18 giugno 2020 ha preso vita la Fondazione, un progetto nato per rendere omaggio alla sua vita, facendo del “bene” in suo nome. All’inizio eravamo indecisi sulla direzione da prendere, poi i bambini, i nipotini di Alberto, hanno tracciato la rotta: ci hanno ricordato che lo “zio Albi” aveva un’innata capacità di ascolto e comprensione dei più piccoli, aveva il dono di entrare in sintonia con loro, di entrare a far parte del loro mondo in modo del tutto naturale. E così il motto della Fondazione Alberto Castelli è diventato “uno zio per amico”.
Abbiamo subito rivolto la nostra attenzione verso i bambini meno fortunati, poi abbiamo allargato gli orizzonti avvicinandoci al mondo dell’oncologia per poter essere d’aiuto. In particolare, ci stiamo impegnando per aiutare chi soffre del male che se lo è portato via, il melanoma. E così abbiamo iniziato il nostro percorso, organizzando la prima giornata dedicata alla prevenzione del melanoma, che speriamo diventerà un appuntamento annuale.
Abbiamo quindi unito questi due temi, per noi così importanti, decidendo di promuovere la ricerca, sostenendo un Dottorato di ricerca presso il Polo di Emato-Oncologia dell’Istituto Giannina Gaslini.
La Fondazione Alberto Castelli è nata così, dalla trasformazione del dolore per una perdita, ai nostri occhi inaccettabile, in una forma di amore verso chi è più fragile, bisognoso, meno fortunato; questo è diventato un obiettivo di vita per genitori, familiari e amici, tutti uniti da un sentimento forte, che sentono la sua presenza e la sua gioia a ogni passo compiuto.
Alberto rivive ogni giorno e sarà ricordato per ciò che è stato… un moderno e originale “Babbo Natale” capace di esaudire i desideri e i sogni dei bambini ai quali era legato… che considerava tutti un po’ come nipoti.
Un ringraziamento speciale va a lui, per essere stato una persona meravigliosa; al papà, Carlo, cuore pulsante e motore trainante, motivatore e motivato, che in quest’anno è diventato un po’ “papà” di tutti noi; alla mamma, Mirella, che con la sua fede granitica è riuscita ad “accettare” un disegno tanto difficile da comprendere e che, nonostante tutto, sa regalare sempre sorrisi e positività.
Un altro ringraziamento va agli amici di Alberto, che ci sostengono, lavorando dopo il lavoro e nel tempo libero, per cercare di arrivare insieme a risultati e obiettivi che ci consentano di dire “Albi, ce la stiamo facendo, andiamo forte e cercheremo di fare sempre un po’ di più”.
Ci manchi ma sei qui… ogni istante con noi!

La gara di golf della Fondazione Alberto Castelli, 26 giugno 2021 – Golf club di Villa Carolina

Ogni occasione è buona per donare,
anche quella ludico-sportiva

La Fondazione “Alberto Castelli” Vi invita a partecipare alla gara di golf che si terrà il 26 giugno 2021 presso il Golf club di Villa Carolina.
Sarà una Gara a Coppie con Regolamento a Parte.
I Premi:
1° Coppia Lordo
1°, 2° e 3° Coppia Netto
1° Coppia Mista
1° Coppia Senior
1° Coppia Ladies
Nearest to the Pin M/F
Alle ore 20 si svolgerà la cena durante la quale verranno premiati i vincitori ed effettuato il sorteggio dei Premi ad Estrazione.
Sono Invitati alla cena tutti i giocatori con al massimo un accampagnatore, nel rispetto delle norme anti-COVID.

Auguri natalizi del Presidente

Cari amici, siamo quasi a Natale, sono passati ormai alcuni mesi da quando vi ho annunciato la nascita della Fondazione Alberto Castelli con il duplice intento di dare sollievo a chi è meno fortunato e di onorare il nome del vero promotore dell’iniziativa: Alberto.

Questi mesi mi hanno visto coinvolto nell’organizzazione della Fondazione per la quale siamo in attesa del riconoscimento della qualifica di Onlus.

Insieme ai membri del Consiglio ci siamo dati obiettivi importanti e ci siamo messi al lavoro per raggiungerli e con il vostro aiuto riusciremo a realizzarli. Nelle prossime settimane vi racconteremo quali progetti andremo a sostenere grazie alle donazioni che via via ci stanno arrivando.

Ogni donazione, anche la più piccola, è per tutti noi un segno di speranza e di amore e ci fa sentire la vostra vicinanza e il vostro sostegno; è grazie a voi che la Fondazione sta prendendo vita e con il vostro contributo raggiungeremo gli scopi per cui è nata.

Vi ricordo le coordinate per donare:

FONDAZIONE ALBERTO CASTELLI
Credit Agricole Italia S.p.A.
IBAN: IT93U0623001495000031037066

Purtroppo sarà un Natale diverso per noi tutti ma guardiamo avanti vedendo anche nella Fondazione Alberto Castelli una luce di speranza.

Da parte mia un grazie di cuore a tutti ed un augurio sincero perché possiate trascorrere le festività nel modo più sereno possibile.

Con grandissimo affetto.

Carlo Castelli

E’ stata costituita la Fondazione Alberto Castelli

Per atto 18/06/2020 a rogito notaio Dott. Matteo Gallione è stata costituita, ad iniziativa della famiglia Castelli, la Fondazione “Alberto Castelli” che persegue senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante l’esercizio in via esclusiva o principale delle seguenti attività di interesse generale:

  • promuovere il miglioramento delle condizioni sociali delle persone svantaggiate, con particolare riferimento ai bambini e all’infanzia in generale, agli anziani e agli infermi non assistiti, ai portatori di handicap che non abbiano sufficiente sostegno;
  • promuovere la raccolta di fondi per fornire supporto finanziario e/o logistico ad organizzazioni sanitarie, istituzioni, società ed altri enti operanti nei settori sopra indicati, anche provvedendo alla erogazione diretta dei fondi raccolti alle persone fisiche o agli enti che saranno ritenuti, dai competenti organi della Fondazione, meritevoli di sostegno, il tutto nel quadro della massima cooperazione con le Amministrazioni competenti al fine di massimizzare l’efficacia degli interventi;
  • istituire centri di assistenza, accoglienza e informazione, al fine di consigliare le persone svantaggiate sui modi, tempi e luoghi più opportuni per il ricevimento di assistenza e cure appropriate ed idonee forme di aiuti finanziari e morali;
  • promuovere il confronto e la collaborazione con istituzioni, organizzazioni ed enti in genere, nazionali ed internazionali, operanti nei suddetti settori, in modo da individuare ed approfondire le migliori modalità di intervento, anche mediante l’organizzazione o la partecipazione a studi, conferenze, seminari;
  • promuovere l’attuazione dei diritti civili e segnatamente dei diritti delle persone in tutti quei settori che siano connessi con i principali obiettivi della Fondazione, ma anche in quei settori dove possano essere sviluppate iniziative utili per la migliore realizzazione delle finalità dell’ente, con particolare riguardo al rispetto dei diritti civili.

La sede legale è in Genova, Piazza della Vittoria n. 6/8.
Ne è stata riconosciuta la personalità giuridica con Dec. Dir. n. 4735 del 21/08/2020 – Regione Liguria, prot. NP/2020/1377314.